Ddl Concorrenza, Fiva: “Bene Giorgetti, ma serve maggiore chiarezza”

Ddl Concorrenza, Fiva: “Bene Giorgetti, ma serve maggiore chiarezza”

La Federazione ha chiesto al governo di fare luce sul futuro delle concessioni. Il disegno di legge andrà oggi in esame al Consiglio dei Ministri.

DateFormat

4 novembre 2021

Il disegno di legge sulla concorrenza approda oggi in Consiglio dei Ministri. Secondo la bozza del ddl resteranno fuori i due capitoli più spinosi della cosiddetta direttiva Bolkestein (per approfondire leggi il documento PDF): gli ambulanti e le concessioni balneari (per il testo completo visita il seguente link PDF).

“Dobbiamo dare atto al Ministro Giorgetti di aver mantenuto fede agli impegni assunti - ha commentato Giacomo Errico, presidente di Fiva, la Federazione italiana venditori ambulanti - anche se permangono diversi aspetti da approfondire, a partire da una procedura piuttosto complicata”.

La Federazione ha accolto positivamente anche la delega al governo per la mappatura delle concessioni di beni pubblici, di aree demaniali portuali, di distribuzione del gas naturale, idroelettriche.

“La trasparenza - ha aggiunto Errico - specialmente in un settore come il nostro, appare di vitale e fondamentale necessità. Tuttavia, al momento, sembrano mancare taluni elementi di chiarezza sul futuro delle concessioni e su alcune situazioni in atto”.

In conclusione Fiva si augura che in sede parlamentare emergano le condizioni per chiudere definitivamente tutti i dubbi intorno al tema delle concessioni. “Ringraziamo il ministro Giorgetti e il viceministro Pichetto Fratin per le preziose interlocuzioni e restiamo vigili sull’iter del provvedimento”, ha concluso Errico.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca